Sono iniziate le vacanze pasquali e oggi, dopo aver fatto i compiti, io e Carolina  abbiamo deciso di dare sfogo alla nostra creatività, preparando e colorando le uova che utilizzeremo come decorazione sulla nostra tavola, il giorno di Pasqua.

Amo molto giocare e creare con la mia bambina… lei è sempre entusiasta e aperta ad ogni esperienza artistica.

L'artista

Prima di raccontarvi però come abbiamo colorato le uova, vorrei sottolineare quanto sia importante avvicinare i bambini all’arte.

È infatti ormai risaputo che l’attività artistica:

  • stimola i bambini al pensiero creativo e contribuisce positivamente al loro processo di sviluppo
  • stimola l’utilizzo delle informazioni visive, le capacità di interpretazione e il senso critico
  • stimola la perseveranza, fissando obiettivi e portandoli a termine
  • aumenta le capacità motorie, attraverso l’utilizzo di semplici strumenti, quali pennelli, pastelli, etc…

Questi sono solo alcuni dei vantaggi che riscontro durante i corsi che faccio coi bambini; incontri che permettono ai “piccoli artisti” di lavorare in gruppo, imparando che il loro contributo è fondamentale, per raggiungere un obiettivo comune; un concetto davvero importante, in una società sempre più individualistica e competitiva come la nostra.

…ed ora torniamo al lavoretto pasquale…

per farlo ho scelto di utilizzare dei semplici colori alimentari, atossici e facili da trovare anche al supermercato.

Mentre preparavamo la “postazione di lavoro” con un foglio di plastica (a copertura del tavolo) e tutto l’occorrente per la colorazione, ho fatto bollire le uova per qualche minuto e poi fatte raffreddare sotto l’acqua fredda del rubinetto.

Colors

In vasetti per le conserve, ho diluito i colori con acqua e un pochino di aceto (per renderli più brillanti) poi abbiamo immerso un uovo alla volta nel colore prescelto, togliendolo solo una volta ottenuta  la tonalità desiderata (= pochi minuti per una colorazione tenue e trasparente; circa 20 o più minuti per un colore intenso e brillante).

Il procedimento è davvero molto semplice e quindi anche molto facile e divertente da fare con uno o più bambini.
Uova di Pasqua

Una volta fatte asciugare le uova, potete decidere se decorarle ulteriormente (con tempere e pennelli) oppure, seguire il nostro esempio e posizionarle in un cesto a forma di simpatico coniglio 😉, per decorare la tavola.

Cesto coniglio

Per completare la decorazione con allegria e vivacità in cucina, abbiamo infine posizionato i vasi delle conserve con i colori (chiusi coi loro tappi) su una delle mensole … Adesso non ci resta che pensare al menù :))

Buona Pasqua a tutti voi 🐣

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someoneShare on Google+